Cerca

Traditional Irish Wedding


Amo molto viaggiare. 

Quest’anno la mia curiosità, la mia voglia di scoprire e di accrescere le conoscenze anche in campo professionale, mi ha spinta in Irlanda, sull’Isola di Smeraldo. 

Sono rientrata entusiasta, perché tutto ciò che ho visitato, respirato, assaporato ha superato ogni mia aspettativa. Ho riempito la mia valigia di emozioni e di bei ricordi, ma soprattutto di nuove idee ed ispirazioni in tema di wedding. 


E sì, perché il TRADITIONAL IRISH WEDDING è veramente uno stile sorprendente, allegro, festoso e ricco di tradizioni.


Scopriamolo insieme, ma prima di addentrarci nei particolari caratterizzanti l’irish Wedding, è giusto fare un passo indietro nella storia per meglio comprendere l’evoluzione del matrimonio irlandese religioso. 

La storia irlandese ha attraversato secoli di oppressione ed è stata particolarmente dura nei confronti della religione cattolica. Le leggi penali del XVI secolo impedivano ai sacerdoti di celebrare il Sacramento del Matrimonio durante una Messa, e le sanzioni erano severe. L'ultima legge penale è stata abrogata in Irlanda nel 1920. Questo “impedimento” costringeva il popolo a praticare la propria religione “sotto terra” ossia di nascosto e questo ha dato un’identità molto forte e piena di tradizioni al giorno del Matrimonio.

Non ci si poteva sposare di domenica (anche se era l’unico giorno di riposo per il popolo irlandese), la religione cattolica disapprovava quest’usanza poiché manchevole di rispetto verso il giorno del Signore. 

Anche maggio, mese molto gradito per la dolcezza del clima, veniva scartato in quanto iniziava la festa d’estate – Bealtane – la cui origine è del tutto pagana. 


Fortunatamente tutto questo oggi è superato e, come per la gran parte dei restanti popoli, anche gli irlandesi sono liberi di scegliere qualsiasi giorno della settimana e qualsiasi mese dell’anno per la celebrazione del loro matrimonio.


Ma veniamo alle tradizioni ed al significato dei simboli del matrimonio irlandese.





Handfasting Un'antica tradizione celtica prevedeva di legare le mani dei promessi sposi con largo anticipo rispetto al loro giorno di nozze, come simbolo di “impegno all’unione”. Era una vera e propria legge – “Brehon law”- che disciplinava i rapporti tra marito e moglie finanche alla proprietà. Con l’ascesa al trono della Regina Elisabetta I, intorno all’inizio del 17° secolo, tale legge fu abrogata e sostituita da un’altra, il sistema “Common Law” ancora oggi in vigore.Oggi, l’Handfasting è un rito immancabile e si fa nel giorno del matrimonio. 


Irish Wedding Drinks


Nessun matrimonio irlandese sarebbe completo senza un tradizionale brindisi alla coppia felice. Nel 17° secolo lo Champagne era scarsissimo ed ovviamente costosissimo! Per cui il Poteen, whisky molto forte a base di patate, era la bevanda prescelta per il brindisi.

La ricetta variava da villaggio a villaggio, da contea a contea, a seconda del tipo di patata coltivata e di come veniva raffinata. Una bottiglia veniva conservata per “battezzare” il primogenito della coppia.

Anche l’idromele, bevanda anglosassone originariamente prodotta dai monaci, composta da vino bianco mescolato con miele ed erbe, veniva bevuto dagli sposi in quanto si diceva che possedesse poteri magici di fertilità, e così divenne consuetudine che gli sposi bevessero l'idromele con la prima luna piena dopo il loro matrimonio, dando origine alla parola 


The Lucky Horseshoe


La tradizione di posizionare verticalmente un ferro di cavallo sopra una porta quale simbolo di "fortuna della casa" è comune un po' ovunque, non solo in Irlanda. Il ferro di cavallo è portato dalla sposa ma apposto alla porta dallo sposo. Oggi i ferri di cavallo in vetro e ceramica sono simbolicamente utilizzati nelle cerimonie nuziali irlandesi, spesso donati ad amici e parenti come bomboniere.


The magic hanky


Il "fazzoletto magico" realizzato in lino, è portato dalla sposa nel giorno del matrimonio per avvolgerci il suo bouquet o semplicemente per raccogliere le inevitabili lacrime. Il fazzoletto viene poi conservato fino al battesimo del primogenito. La tradizione vuole che il fazzoletto venga tramandato di generazione in generazione.


Aitin 'the gander


L'espressione "la sua oca è cotta" è ancora in uso in Irlanda e soprattutto a Dublino. La frase ha avuto origine dalla tradizione di cucinare un'oca per lo sposo nella casa della sposa la sera prima del matrimonio. Una volta che l'oca veniva cotta, non si poteva più tornare indietro!


Campane di nozze



L'uso delle campane in Chiesa nelle religioni cristiane è simbolico per scacciare gli spiriti malvagi dal matrimonio. Fino al 17° secolo, periodo in cui regnavo severe leggi penali, questo in Irlanda non era consentito. Ed è per questo che il simbolo della campana viene spesso usato nei matrimoni come decorazione, anche delle partecipazioni, o come cadeau.


Danzatori irlandesi


La tradizione di far partecipare ballerini irlandesi a un matrimonio è relativamente recente. Va ricordato che fino all'emancipazione cattolica nel diciannovesimo secolo ed al risveglio della coscienza gaelica alla fine del ventesimo secolo, l’uso dei balli era fortemente limitato. Musicalmente, ci sono una miriade di canzoni irlandesi associate a matrimoni, tra cui la commovente "She Moved Through the Fair", ma la danza irlandese più richiesta è la “Riverdance”, famosa per i rapidi movimenti delle gambe mentre il corpo e le braccia vengono mantenuti per lo più fermi. Una vera rappresentazione teatrale le cui origini risalgono agli inizi degli anni ’90.


Il dowry

La tradizione della donazione di dote era ben radicata nell'Irlanda rurale ed era motivo di orgoglio per la famiglia della Sposa. La modernità ha relegato questa tradizione nei libri di storia, ma nelle zone rurali quest’usanza è ancora molto sentita.


Fiori


Era consuetudine decorare la casa (oggi diremo location) in cui si teneva la celebrazione del matrimonio con fiori e piante coltivati localmente. Una tradizione celtica coinvolge la pianta di mirto che viene data in dono dalla sposa alle sue damigelle. Queste ultime la piantano nei loro giardini e se la pianta cresce le damigelle si sposano entro la fine dell’anno.


L'anello del Claddagh o croce celtica



L’ anello Claddagh raffigura due mani che reggono un cuore sormontato da una corona. Esso simboleggia l’amore, la lealtà e l’amicizia. L'anello è indossato (di solito dallo sposo) con la punta verso l'esterno prima del matrimonio per poi essere rivolto verso l'interno dopo il matrimonio, ad indicare che l’impegno è “per sempre”! Questa tradizione, risalente ad oltre 400 anni fa, è ancora oggi tra le più diffuse in Irlanda anche tra le coppie moderne.

 L’elenco degli usi e delle consuetudini che coinvolgono gli sposi irlandesi è ancora abbastanza lungo, ma ho voluto estrapolare i più significativi e tutt’ora molto sentiti ed in uso.

E’ facile scorgere alcune similitudini con i nostri riti o attribuire significati simili, ma è la storia, il vissuto di ogni popolo a scandire i tempi, a dettare le differenze e a dare il valore di “autenticità” ad ognuno di essi. 

Paese che vai usanza che trovi!


Alessandra


5 visualizzazioni

WEDDING IS MORE Srl a Socio Unico

Via Mario De Ciccio, 7 – 80128 Napoli (Na)

+39 329 7917609 

info@weddingismore.it

P.I. 09062641213

Informazioni Legali | Privacy Policy e Cookie Policy

  • Facebook
  • Instagram